In questo periodo molti appassionati e addetti ai lavori si interrogano su quale futuro possa avere la distribuzione dei giochi di ruolo, una categoria di prodotto che purtroppo non fa che registrare un costante declino di vendite che mette a repentaglio la formula distributiva tradizionale, soprattutto in Italia. Dagli Stati Uniti però, scrive il solito sito Icv2.com, giunge notizia che una macchina chiamata Espresso Book Machine ha cominciato a essere installata in librerie e biblioteche: questa macchina ha la capacità di stampare un volume brossurato di 300 pagine con copertina a colori in – parrebbe – meno di quattro minuti, Il costo è ancora molto alto (100mila dollari) ma se questa tecnologia dovesse imporsi, il modello di vendita libraria sarebbe profondamente modificato, il prezzo delle macchine scenderebbe sicuramente e si creerebbe un canale di vendita diretta (senza distributori) utile anche per la vendita dei giochi di ruolo. Il futuro si preannuncia interessante…