GURPS (Generic Universal Role Playing System) è certamente uno dei giochi di ruolo più longevi ancora pubblicati, specialmente dallo stesso editore, avendo visto la prima edizione nell’ormai lontano 1986 in una versione scatolata ‘preceduta’ da Man to Man, un sistema di combattimento fantasy ‘universale’ e molti direbbero anche da The Fantasy Trip. Malgrado il successo significativo negli Stati Uniti8 all’estero non ha mai avuto molta fortuna (con l’eccezione significativa composta da Brasile e Giappone). Giunto alla quarta edizione nel 2004, il numero di uscite cartacee ‘tradizionali’ è stato relativamente limitato, parallelamente alla crisi che investe tutto il settore del gioco di ruolo, mentre le uscite in pdf e POD sono molto più numerose. Il sito statunitense RPG Codex ha intervistato Sean Punch, responsabile della collana GURPS da ben diciassette anni, per discutere del gioco, del suo futuro, degli sviluppi digitali e dell’eterna questione di un videogioco legato a questo titolo che resta comunque tra i più popolari. Tra le notizie, la conferma che Sean Punch è al lavoro su una nuova versione del popolare GURPS Discowlrld alla quarta edizione con un conteggio di parole, quattrocentomila (!), lasciando presagire un volume gigantesco…