Avevamo scritto in passato molto sulla manifestazione milanese Ludica, nata con in apparenza l’ambizioso proposito di diventare una grande manifestazione di gioco posta nel cuore del Nord, a Milano appunto, e con l’intenzione in qualche modo di sfidare Lucca Comics & Games. I risultati comunque non erano stati all’altezza delle ambizioni e la manifestazione era stata in sostanza incorporata come area tematica della ben più riuscita e consolidata Cartoomics. La nuova edizione del 2012 (la prima di due, la seconda sarà in autunno), sembra però aver nettamente potenziato le proprie attrattive dopo anni in cui in sostanza era costruita attorno all’area autoproduzione di Angelo Porazzi (che comunque mantiene una massiccia presenza) e una manciata di stand più o meno importanti. Sempre inserita in Cartoomics, Ludica 2012 annuncia non solo la presenza di videogiochi e videogiocatori ma anche del gioco da tavolo (con un’area gestita dalle affiliate milanesi e lodigiani del celebre sito La Tana dei Goblin) e anche del gioco ‘della mente’ con una significativa presenza di scacchi, enigmistica e backgammon; la presenza di Warhammer Fantasy e di un gioco tridimensionale ambvientato nell’universo di Guerre Stellari (ovviamente non un prodotto commerciale…); un torneo del celeberrimo Yu Gi Oh e del meno celebre Il Trono di Spade LCG; il modellismo statico e dinamico; il Subbuteo dei tempi che furono; e perfino lo sbarco del soft air.  Veramente divertente il manifesto utilizzato con un disegno del celebre Silver che reinterpreta a modo suo il Monopoli.  Nel complesso una manifestazione che pare essere partita con un piede decisamente azzeccato, anche se non si può non rimarcare la viciinanza con la nuova edizione di Play che si svolge la settimana dopo. e che con ogni probabilità spiega la mancanza di espositori legati al mondo ludico, quanto meno a libello di produzione.