lucca 2016La notizia che certo colpirà di più espositori e visitatori è che anche l’edizione 2017 vedrà una manifestazione lunga cinque giorni, come scrive l’edizione lucchese de La Nazione che parla di ” scelta praticamente obbligata dal calendario”. La risposta degli espositori ovviamente sarà legata alle vendite ottenute nel corso della manifestazione (ci riferiamo ovviamente agli stand con prodotti da vendere e non agli stand promozionali come quelli cinematografici o per la Playstation 4) anche se emergeva qualche borbottio per l’orario prolungato fino alle 20 ma con una presenza ‘serale’ del pubblico molto più limitata. A questo proposito si registra una forte lamentela che arriva dal PalaYoutuber, con sede presso il noto (e molto decentrato) centro fieristico di Lucca che Lucca Comics & Games srl si è trovata a gestire dopo la fusione con Lucca Fiere & Congressi). Preceduta dai borbottii di alcuni youtuber prima della fiera, la lamentela è esplosa durante la manifestazione. Lucca in Diretta parla di “insurrezione degli standisti” che avrebbero chiesto un incontro agli organizzatori causa un afflusso di pubblico assai più modesto del previsto (fatto questo non sorprendente). Problemi di questo tipo a parte, Lucca Comics & Games 2016 è andata fino a lunedì molto bene e il lunedì ha riscontrato un lusinghiero successo di presenze, complice indubbiamente il ponte con il 1 novembre. Lo Schermo parla di “totale complessivo delle quattro giornate ad oltre 234 mila” e anche il 1 novembre che sembrava l’anello debole dell’evento ha registrato in base al contatore del sito della manifestazione oltre 26mila presenze, malgrado qualche timore degli organizzatori (e non solo) di un mezzo fiasco. Il momento di maggiore afflusso è stato certamente la giornata di domenica che ha visto il tutto esaurito e la chiusura delle biglietterie.