Con un laconico comunicato stampa gli organizzatori di Spiel, la più grande manifestazione al mondo dedicata al gioco da tavolo con circa 210mila visitatori e oltre mille espositori (dagli autoproduttori alle multinazionali), hanno annunciato che l’edizione 2020 non avrà luogo. “Due to force majeure” scrivono “we will not be able to run SPIEL ’20 on the intended date, either factually or technically. After a long time of consideration we have come to the painful conclusion that SPIEL will have to be postponed by one year”. L’edizione 2021 avrà quindi luogo dal 14 al 17 ottobre 2021. Tuttavia, gli organizzatori hanno anche deciso di lanciare la loro versione virtuale del proprio evento come ha già fatto l’UK Game Expo con l’inziativa Spiel.Digital: “We are taking the SPIEL to the next level and have been preparing a SPIEL.digital for you for several weeks. Let’s bring SPIEL online with hundreds of exhibitors, countless new products and a great program. Detailed information will follow”. Anche Gen Con, la più grande manifestazione sul gioco hobbistico del Nord America, ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2020 con (a sua volta) una Virtual GenCon online, un evento senza precedenti nella storia della manifestazione dal momento che anche nel momento peggiore della crisi della TSR (il 1996 e il 1997), l’azienda che la organizzava, la manifestazione ha sempre avuto luogo: “The safety of our attendees, exhibitors, and staff are of the utmost importance to us and we cannot in good conscience host a large gathering while doing so could threaten the health of so many” scrivono gli organizzatori in un post su Facebook. Abbiamo anche interpellato gli uffici stampa di Play e di Lucca Comics & Games (Lucca Crea): per Play fanno sapere di non aver avuto alcuna notizia ufficiale di cambiamenti per cui ad oggi l’evento si terrà nei tempi previsti mentre attendiamo la risposta*** di Lucca Comics & Games.

***Aggiornamento del 21 maggio – abbiamo ricevuto la risposta dell’ufficio stampa di LC&G alla nostra richiesta di commento: “Lucca Comics & Games, tramite le parole del direttore Emanuele Vietina, conferma che “solo dopo il confronto con le autorità nella seconda metà di giugno avremo un quadro più preciso su quello che potremo o non potremo fare. Mancano ancora 5 mesi e prendere qualsiasi decisione in questo clima di incertezze sarebbe prematuro. Nel frattempo continuiamo a monitorare quello che accade in Italia e all’estero e ci prepariamo per affrontare tutti gli scenari possibili”.