Il Best of Show di Lucca Games è il più importante premio italiano dedicato al gioco non elettronico e come del resto tutti i premi non è certo sfuggito a discussioni e perfino polemiche tra addetti ai lavori (abbastanza vivaci da attirarsi la piccata risposta degli organizzatori nelle motivazioni dei BoS 2008 con un velenoso accenno a imprecisati “dietrologi dell’ultima ora”…). Lucca Comics & Games ha annunciato l’assegnazione delle nomination e dei Side Awards relativi all’edizione 2009, con la consegna dei vari Best of Show per le diverse categorie prevista per la serata di premiazioni di giovedì 29 ottobre presso il Teatro del Giglio di Lucca.  Nel congratularci con i nominati, non possiamo però negare qualche perplessità: l’inserimento nelle nomination di Warhammer Fantasy Roleplay con una versione “rivista e corretta” che ci sembra azzardato definire una nuova edizione (soprattutto data l’imminente uscita della terza); il mettere insieme manuali base ed espansioni (con la nomina di Non Perdere il Senno) di giochi di ruolo, con un confronto forse impari e poco sensato; soprattutto, colpisce l’abbinamento di due generi molto diversi, collezionabili e miniature, in una sola categoria (appunto “gioco collezionabile/di miniature”) dove vediamo fronteggiarsi il gioco di carte collezionabili Amazing Goal Era (del colosso Rizzoli – Gazzetta dello Sport), il tridimensionale storico Flames of War e il gioco da tavolo (sempre a tema storico, ma con pezzi predipinti) Wings of War World War II : un abbinamento che ci pare comprensibile solo alla luce della possibile scarsità di candidati nel genere collezionabile, con la scelta quindi di abbinarlo alla categoria giochi di miniature con una ibridazione che lascia decisamente perplessi…