Vari siti ludici, tra cui il celebre Boardgamegeek e un intervento di Steve Jackson sul bollettino della sua azienda Daily Illuminator, segnalano che lunedì 26 febbraio è mancato Allan B. Calhamer, il creatore del gioco da tavolo Diplomacy. Questo gioco è un dei classici più classici del gioco ed è stato pubblicato per la prima volta nel 1959, dopo anni di sviluppo in un periodo – come scrive Steve jackson – il gioco da tavolo come noi lo conosciamo quasi non esisteva. E’ molto interessante notare che l’autore pubblicò le prime cinquecento copie a sue spese e che il successo del gioco gli permise un contratto con Avalon Hill, ma le royalty non erano sufficienti a mantenerlo così Calhamer finì per diventare un dipendente delle Poste statunitensi (un articolo sulla rivista Chicago Magazine lo cita così: “Non suona come un lavoro di alto livello ma era competamente affidabile e pagava”). Questo gioco ha anche avuto due edizioni italiane, una a cura deklla defunta Mondadori Giochi (che lo commercializzava con lo slogan “il gioco preferito da Kissinger”) e una a cura di Editrice Giochi, ma al momento non esiste una versione in italiano.