ACCUSE E RISPOSTE

Un autore ed editore di giochi statunitense, J.R. Honeycutt, è stato accusato da una ex dipendente (Victoria Mann, con cui aveva avuto una relazione sentimentale) di essere un predatore sessuale nei confronti delle donne in generale. Nello specifico, lo accusa di molestie, menzogne e violenza con un lungo intervento pubblicato su Medium il 15 novembre. Queste accuse, alle quali ha risposto con un lungo commento sul suo profilo Facebook (ora cancellato, ma il profilo su Linkedin è ancora attivo) in cui in sostanza ammette di aver fatto errori (“I have made mistakes – dire mistakes – that have hurt the people I care about most”) ma nega vigorosamente le accuse di violenza (“I aggressively refute any implication that I was physically or sexually abusive”) e rivela di essere sotto terapia (“My therapist recommended that I make a public response, as a part of continued efforts to address my unhealthy behavior in therapy”). Anche se il post è stato eliminato da Facebook, è stato comunque salvato da qualche utente e può essere letto tramite Reddit.

LA REAZIONE

J.R. Honeycutt, come si legge nel suo profilo Linkedin, è cofondatore e socio della Waitress Games (il cui sito al momento è inaccessibile) e ha collaborato con Restoration Games (nota per la riedizione del classico gioco per famiglie L’Isola di Fuoco), Mondo Games, Ironwall Games e Pandasaurus Games come autore e consulente. Mentre la sua casa editrice sembra aver deciso di chiudersi a riccio (“This site is currently private. If you’re the owner or contributor, log in), gli altri editori hanno sottolineato di aver tagliato ogni rapporto con Honeycutt o che ogni impegno da lui preso era già stato portato a termine. Board Game Geek ha anche cancellato la sua partecipazione alla propria convention e alle altre iniziative da esso curate. Icv2,com ha anche contattato l’interessato per un commento, senza al momento ottenere una risposta.